ASIDA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

Confederazione

Internazionale delle Società

degli Autori e Compositori

 

 

Organizzazione

Mondiale della

Proprietà Intellettuale

 

 

Gruppo Europeo delle

Società degli Autori

e Compositori

 

 

Unesco

 

 

 

 

ASIDA è una organizzazione professionale che ha il fine statutario di tutelare e promuovere la creatività artistica ed intellettuale, anche favorendo gli scambi culturali attraverso i nuovi media su Internet.

LAssociazione opera nello spirito dei diritti, dei principi e delle garanzie costituzionali in materia di sviluppo della cultura, con l’obiettivo di attuare la primaria garanzia della professionalità e dei diritti sindacali degli Autori di opere dell’ingegno appartenenti alle diverse sezioni creative.

 

 

 

 

Usiamo il Web per promuovere,  non per piratare!

 

Internet rappresenta uno straordinario strumento per la promozione delle opere creative e la diffusione della cultura. Ma il mancato rispetto del diritto d’autore rischia di distruggere interi comparti industriali compromettendo, al tempo stesso, il “mestiere” dell’autore, vale a dire colui che, per una particolare vocazione, s’incarica di dare voce allo spirito del tempo in cui vive. Con il rischio di esaurire le fonti stesse della creatività contemporanea.

Ciò che occorre contrastare sul piano legislativo, culturale e di sensibilizzazione della pubblica opinione, è il “far west” della Rete, che facilita il proliferare di violazioni e comportamenti illeciti, che riguardano, in larga misura, proprio il diritto d’autore.

Questo lallarme lanciato da Massimo Nardi e Deborah D’Agostino, membri degli organi SIAE ed esponenti dell’ASIDA, nel corso della tavola rotonda intitolata “Internet e tutela della proprietà industriale ed intellettuale”, svoltasi al Salone della Giustizia di Rimini il 5 dicembre 2009, cui hanno partecipato autorevoli giuristi e rappresentanti delle Istituzioni.

Cliccando sul link è possibile scaricare il testo completo della Relazione.

... leggi tutto

 

 

Diritto d’autore, diritto di libertà

 

“Hanno ammazzato l’Autore, l’Autore è vivo!”, potremmo dire parafrasando un noto brano di Francesco De Gregori. Già, perché anche se le circostanze congiurano contro di lui, la “specie” dell’Autore sembra capace di rigenerarsi continuamente.

Le vocazioni creative sono infatti in costante aumento.

Ma chi sono, in realtà, i “nemici” dell’Autore?

Qualcuno se la prende con i discografici, qualcun altro con i distributori, altri ancora con i mezzi di comunicazione di massa...

Per quanto ci riguarda, siamo convinti che il vero nemico di se stesso sia soprattutto l’Autore, quando, troppo preso dalla sua arte, rinuncia a far valere i suoi diritti, lasciandosi espropriare dei frutti del suo lavoro...

... leggi tutto

 

 

Dalla Rivoluzione Francese alla realtà virtuale

 

L’idea del diritto d’autore (il concetto, cioè, che l’opera dell’ingegno appartiene a chi l’ha creata ed è indipendente dal “corpus” materiale dell’opera stessa), pur senza trovare esplicita formulazione giuridica, era già nota al mondo antico. Ne troviamo tracce in Seneca, che attribuiva dei diritti sui libri tanto al libraio Doro quanto all’autore Cicerone, e negli epigrammi di Marziale rivolti contro i plagiari che si attribuivano meriti inesistenti. Ma la necessità di tutelare le opere artistiche e letterarie venne avvertita solo dopo l’invenzione della stampa che, consentendo la moltiplicazione in copia, dette impulso alla formazione di rilevanti interessi economici connessi alla nascente impresa editoriale...

... leggi tutto                           ( nella foto: Delacroix, La libertà che guida il popolo )

 

 

Copyright del giornalista: una tutela da rilanciare

 

Sono trascorsi quasi vent’anni dal Convegno intitolato “Firma d’autore, il copyright del giornalista”, organizzato dalla SIAE e dalla Federazione Nazionale Stampa Italiana (Roma, 1988, Camera dei Deputati), che mise in luce l’esigenza di tutelare il giornalista anche in qualità di autore e non solo in quanto partecipante ad un’opera collettiva, come viene considerata la redazione di un giornale. Vent’anni durante i quali questa tutela non ha mai trovato effettiva attuazione, mentre le nuove tecnologie hanno amplificato l’utilizzo in campo giornalistico del lavoro creativo, spesso in forme abusive e non remunerate.

Per contribuire al rilancio di un settore assediato dalla precarietà e dal lavoro nero, lAssociazione Sindacale Italiana per il Diritto d'Autore ha iscritto il “copyright del giornalista” fra le aree d’interesse del suo impegno associativo... 

... leggi tutto

 

 

 

 

Società Italiana

Autori Editori

 

 

Ministero per i Beni

e le Attività Culturali

 

 

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca

 

 

Autorità per le Garanzie

nelle Comunicazioni

 

 

Unione Scrittori

per il Diritto Morale

 

 

Associazione

Italiana Editori

 

 

Associazione Italiana

Dialoghisti Adattatori

Cinetelevisivi

 

 

Gruppo Cultura Italia